Skip to main content

*NOVITÀ* Pubblicare musica non è mai stato così semplice 🎵

Fai ascoltare la tua musica!
iMusician logo
Artisti in evidenza

Release della Settimana: Azo

  • 14 maggio 2021, venerdì
Condividi questo articolo su
Release della Settimana iMusician Azo Sunset in Kalt

La produttorice belga Azo è una musicista di lunga data che eccelle nella produzione musicale ibrida: digitale e analogica, techno e acida, influenze cult del passato che incontrano la sua versione musicale del futuro. Ospite resident della discoteca C12 di Bruxelles, Azo fa ballare i club di tutta Europa da diversi anni.

In un momento in cui la cultura rave sta attraversando tempi difficili, ha deciso di pubblicare "Sunset on Kalt", un singolo oscuro ma anche delizioso, un omaggio nostalgico alla sua ultima performance dal vivo davanti al pubblico. Ed è la nostra uscita della settimana.


Puoi presentare il progetto Azo (la sua storia, le sue influenze...)?

Ho iniziato a fare musica all'età di 4 anni, ho imparato a suonare il pianoforte e il violoncello al conservatorio e a 18 anni ho comprato dei giradischi e ho iniziato a mixare e produrre allo stesso tempo. Questo mi ha portato a suonare in posti come Dour Festival (be), Concrete (fr), Horst (be), Couleur Café (be), Hoer (de) Listen Festival (be), La Machine du Moulin Rouge (fr) la Gaîté lyrique (fr)...

Sono appassionata di musica, dall'acid al rave alla Detroit techno. Sono ospite resident al C12 e al Kiosk Radio di Bruxelles. Organizzo eventi legati alla musica elettronica tra cui il Queer Future Club che è un nuovo concept in collaborazione con C12. Vogliamo rappresentare il futuro delle feste queer, mescolando musica, performance e arte, mentre siamo aperti e inclusivi a qualsiasi genere, sessualità, origine e qualsiasi codice che esiste nella scena LGBTQIA+.

Usando sintetizzatori e drum machine orchestrate da controller digitali, cerco di appropriarmi della storia della cultura techno, acid e rave per definire cosa può essere la musica elettronica oggi.



Puoi parlarci della tua ultima uscita discografica "Sunset su Kalt"?


Il pezzo "Sunset on KALT" parla del mio viaggio al KALT, un club di Strasburgo dove ho suonato lo scorso settembre, sul tetto. È stata una delle rare occasioni in cui ho potuto far ballare il pubblico in questo periodo di Covid, era importante per me dedicare un brano a questo viaggio.
Azo Sunset in Kalt Immagine di Copertina

"Sunset on Kalt"

È un mix malinconico e nostalgico di sintetizzatori che ricordano la musica di Detroit e i breakbeat hardcore inglesi di un'altra epoca, l'epoca dei rave che per il momento non ci sono più.

Questo è un estratto della compilation KALT VA 02 pubblicata dall'etichetta del club. Dopo una prima compilation orientata alla techno ne hanno pubblicata una con colori house. Raccoglie artisti internazionali come Massimiliano Pagliara, Shaun J. Wright, Alinka, Sedef Adasi e anche i residenti del Kalt club come Stu, Roan e Schaed.

Cos'è per te il successo?

Per me, il successo è innanzitutto avere la possibilità di lavorare in un campo che mi piace, ma anche poter condividere la mia musica con persone che la apprezzano rimanendo fedele ai miei valori e linee guida artistiche.
È essere in grado di trasmettere messaggi come incoraggiare le persone a prendersi cura l'uno dell'altro, ad accettare le differenze, è essere in grado di concentrarsi sulla qualità musicale e poter vivere il mio amore per la musica al massimo.

Cosa significa per te essere un artista indipendente e qual è il ruolo di iMusician in questa avventura?


Distribuire la mia musica è stata un'esperienza nuova per me. Di solito lavoro con etichette che si occupano del collegamento con i distributori.
La compilation è stata pubblicata su Bandcamp come CD e KALT si è offerta di trasmettere il mio brano in streaming se volevo. Ho contattato persone intorno a me per vedere quale distributore fosse migliore e sono stato indirizzato verso iMusician.
Ho trovato la piattaforma facile da usare per una prima esperienza, sono stato aiutato dal team con le richieste specifiche che avevo per ottimizzare l'uscita della mia canzone.
È essenziale per gli artisti emergenti avere soluzioni semplici e accessibili per distribuire la loro musica. L'industria musicale è un sistema complesso ed è necessario avere un sistema affidabile e una squadra che ascolti.
Azo ritratto bianco e nero

Azo - Ritratto di Antoine Grenez

Quali sono i suoi progetti futuri?

Ho intenzione di pubblicare 3 vinili nel corso dell'anno con 3 etichette diverse. Le uscite digitali sono state un buon trampolino di lancio per me e ora ho la fiducia delle etichette per pubblicare fisicamente i miei EP. Le tracce saranno ancora disponibili in digitale e sulle piattaforme di streaming. Il primo EP sarà con Biologic Records a settembre. È un'etichetta franco-belga gestita da DC Salas e Abstraxion. È stato mixato al Greenhouse Studio in Belgio e include un grande remix che non vediamo l'ora di svelare.
Sto anche progettando di lanciare la mia etichetta Queer Future Club che sarà una sotto-etichetta di C12 e riunirà principalmente artisti queer internazionali in una compilation.
Avevo già curato l'ultima compilation di C12 Social Distancing (sotto). L'obiettivo era di avere una compilation che riflettesse le mie influenze musicali in accordo con la loro direzione artistica. La volontà di C12 attraverso la sua prima serie di compilation è stata quella di promuovere durante il periodo Covid-19 la scena elettronica belga che è piena di talenti ma sottorappresentata.

Condividi questo articolo su
Segui l'artista su
Newsletter iMusician

Tutto ciò che ti serve.
In un solo posto.

I nostri consigli per avere successo nel mondo della musica, offerte speciali e le ultime novità da parte di iMusician direttamente nella tua casella di posta! Tutto ciò di cui hai bisogno per coltivare la tua carriera musicale.

Loading...