Skip to main content

Ti presentiamo i nostri NUOVI abbonamenti! 🌟

Per saperne di più
iMusician logo
Tutti i blog post

Blockchain: La nuova era dell'industria musicale?

Condividi questo articolo su
Blockchain per Musicisti

Ricordate il nostro articolo intitolato "5 modi per lanciare la tua carriera musicale"? Conteneva una citazione di Steffen Holly del Fraunhofer IDMT che diceva: "Quando i musicisti al limite inizieranno a usare le tecnologie esistenti per allontanarsi dall'industria invece di entrarvi, solo allora nascerà qualcosa di nuovo, qualcosa di rilevante".

Semplice, elegante, trasparente

Bene, questo è esattamente ciò che sta accadendo al momento. Ricorda: la Blockchain è un database decentralizzato, completamente trasparente e in grado di elaborare criptovalute. Tutte le transazioni effettuate su questo database sono regolarmente siglate e archiviate per sempre. Le transazioni non si riferiscono solo agli scambi monetari. Quasi ogni processo può essere scritto nella Blockchain in forma di dati come una transazione, come il timbro digitale sui file per dimostrarne la proprietà o la registrazione come elettore. La mancanza di un'entità centrale, la piena trasparenza e le criptovalute: queste tre caratteristiche da sole possono aiutare a risolvere virtualmente tutte le sfide che l'industria musicale affronta attualmente. E aspetta di sentire cosa sono gli smart contract!

Per un bel po' di tempo, la cantante, cantautrice e compositrice britannica Imogen Heap ha sognato un ecosistema digitale incentrato sugli artisti che mantengono il controllo completo sulle loro opere. La visione rivoluzionaria di Heap si è trasformata in realtà con un piccolo aiuto di Ujo - abbiamo riferito di questo servizio, che sfrutta la tecnologia Blockchain. Quello che sembrava molto lontano si è in realtà trasformato in un prototipo funzionante. Giocarci per un paio di minuti vi farà piangere è semplice, elegante e trasparente da usare. È come potrebbe essere un hub per artisti del futuro.

Tiny Human' - una canzone che Heap ha dedicato a sua figlia - serve come campione per il prototipo di Ujo, che si può lanciare su ujomusic.com. Oltre a poterlo acquistare, si è in grado di leggere ogni sorta di informazioni sulle persone coinvolte nella produzione della canzone. Il design di tutta la pagina è piuttosto appropriato. Quando qualche migliaio di artisti saranno entrati a far parte della galassia Ujo, ogni band, artista, compositore e produttore, così come ogni singola canzone, sarà un nodo nel grande schema.

Gli smart contract

Ma concentriamoci sul presente per ora. Ciò che separa Ujo dalle altre piattaforme è la sua apertura senza limiti. Chiunque voglia comprare una canzone può scegliere tra un certo numero di licenze. I privati possono optare per il download regolare, mentre i negozi come iTunes possono aggiungere la canzone al loro catalogo a condizione che inoltrino il 90% delle entrate generate da "Tiny Human" agli artisti coinvolti. Si potrebbe pensare che Apple non ha abbia intenzione di piegarsi alle richieste di un singolo artista. Questo potrebbe cambiare, tuttavia, una volta che altri artisti di primo piano inizieranno ad usare Ujo.

Lo stesso vale per i servizi di streaming. Heap ha fissato una tassa di licenza di 0,6 centesimi per stream per 'Tiny Human'. E anche se al momento non c'è nessun servizio di streaming che possa permettersi di pagare più di mezzo centesimo per stream, Phil Barry, uno degli sviluppatori di Ujo, è certo che prima o poi ci sarà qualcuno che lo farà funzionare.

I produttori che vogliono remixare 'Tiny Human' possono acquistare il pacchetto Stems, che includerà tutte le singole tracce della canzone per 45 dollari. C'è un altro livello che copre l'uso commerciale attraverso accordi di sincronizzazione, anche se questa forma di utilizzo richiede di mettersi in contatto con l'artista via e-mail. Heap ha anche rivelato i dettagli di un accordo che ha fatto con Sennheiser, che ha il permesso di usare la sua canzone per scopi di marketing.

Tutti questi diversi tipi di licenze sono digitati in un contratto intelligente che si trova sulla Blockchain. Questi contratti non solo assicurano che i licenziatari possano ottenere la licenza di cui hanno bisogno con un semplice click, i contratti intelligenti fanno anche in modo che le tasse di licenza - il prezzo di vendita - siano trasferite automaticamente sul conto di ogni persona partecipante (le quote individuali sono state concordate prima di impostare il contratto). Cliccando sul pulsante della politica si può vedere quanto riceverà ogni artista coinvolto in 'Tiny Human' (1° e 2° violino, viola, violoncello, trombone, corno) e il suo ingegnere di mastering Simon Heyworth. C'è anche un bilancio che indica quanto ogni musicista ha guadagnato finora.

Trasferimenti di denaro in tempo reale (o quasi)

Ogni singola vendita è documentata, incluso l'ID anonimo di ogni acquirente. Questo è un modo per dimostrare in qualsiasi momento che hai già pagato per la licenza di una data canzone - qualcosa che può tornare utile se il tuo disco rigido implode e devi riscaricare tutta la tua musica, per esempio.

Dal momento che la Blockchain è in grado di elaborare le criptovalute, ogni trasferimento viene fatto in pochi secondi. Al momento hai bisogno di unità ETH (dal nome di Ethereum, la Blockchain su cui è stato costruito Ujo) per poter pagare gli acquisti su Ujo. Impostare il tuo account per essere in grado di ottenere unità ETH non è una scienza missilistica. Tuttavia, Barry e il suo team sono in trattative con le società di carte di credito per offrire più opzioni di pagamento in futuro.

Cambio di pradigma

ome si può convincere un intero settore ad usare la tecnologia Blockchain per gestire il proprio business in futuro? Un'industria, si badi bene, che non è principalmente conosciuta per abbracciare le nuove tecnologie. La maggior parte dei progressi nel settore tecnologico si basa sull'open source e sulla condivisione delle idee. L'industria musicale invece si è specializzata nel controllo delle opere, è così che ha fatto la maggior parte dei suoi soldi. Questo controllo si è manifestato come un monopolio sulla distribuzione, diviso tra pochi grandi attori negli anni '80 e '90. Ogni volta che una nuova tecnologia minacciava di rompere questo monopolio, la maggioranza di coloro che lavoravano nel business si faceva prendere dal panico.

Oggi le nuove tecnologie spuntano a un ritmo che rende impossibile ucciderle - una strategia che era già destinata a fallire quando l'MP3 fece il suo ingresso. Ciò che parla dell'impegno dell'industria a partecipare (piuttosto che dominare) la rivoluzione della Blockchain è il fatto che Robert Ashcroft (CEO della società di gestione britannica PRS) e Christophe Waignier (direttore della strategia e delle risorse della società di gestione francese SACEM) hanno partecipato a un panel sulla Blockchain al Fair Music Open Forum di Boston il mese scorso.

Avanti i volontari

Un gran numero di imprese che lavorano nel settore musicale giustificano la loro esistenza sostenendo di negoziare i migliori accordi per gli artisti. Altri si assicurano che gli artisti siano adeguatamente commercializzati. Chiunque porti valore all'ecosistema sarà rilevante anche sulla Blockchain. Ciò che non può più essere giustificato, però, sono commissioni eccessive che vengono applicate per mantenere in vita un apparato obsoleto. Anche gli accordi di non divulgazione saranno una cosa del passato.

Molte di queste imprese della vecchia scuola operano ancora in un quadro della vecchia scuola. Tu, per esempio, non verrai suonato in radio se non fai parte di strutture stabilite da tempo che assicurano che i programmatori ascoltino la tua canzone. Questi processi devono adattarsi, cosa che accadrà se ci sarà interesse per modelli come Ujo. Una volta che l'equità e la trasparenza di questi sistemi saranno diventati di conoscenza comune e una volta che una quantità significativa di artisti userà il sistema, anche le stazioni radio inizieranno a firmare contratti intelligenti per concedere in licenza le canzoni attraverso la Blockchain. E potrebbe benissimo essere il settore indipendente a guidare la carica qui. Dopo tutto, ci sono molte persone che lavorano nel business della musica che non vogliono altro che portare buona musica alla gente, in un modo che garantisca a tutti i coinvolti di guadagnarsi da vivere.

Alcune definizioni...

Una blockchain è un registro digitale distribuito che memorizza e contiene qualsiasi tipo di dati. Una blockchain può registrare informazioni su transazioni di criptovalute, proprietà di NFT o contratti intelligenti DeFi. È decentralizzata e questo sistema di registrazione delle informazioni rende difficile (o impossibile) cambiarla, violarla o truffarla.

Condividi questo articolo su
Newsletter iMusician

Tutto ciò che ti serve.
In un solo posto.

I nostri consigli per avere successo nel mondo della musica, offerte speciali e le ultime novità da parte di iMusician direttamente nella tua casella di posta! Tutto ciò di cui hai bisogno per coltivare la tua carriera musicale.

Loading...