Skip to main content

*Novità* Raccogli i pre-save fin da subito con Artist Hub Pro💚

Artist Hub
iMusician logo
Tutti i blog post

Strumenti fai-da-te per il live e la sala di registrazione

Condividi questo articolo su
toolbox

Quando si tratta di creare una melodia, qualsiasi cosa esistente in Natura può diventare uno strumento. La musicalità e l'armonia di un suono sono definiti da qualità, timbro e tono, ma anche dal suo arrangiamento e dalla modalità di registrazione in studio. In fase di registrazione il ricorso a uno strumento artigianale può rivelarsi una scelta obbligata se si vuole definire il carattere e il colore di una canzone e rendere una registrazione più intrigante per l'audience. Suonarlo durante un concerto live invece fa sì che il pubblico resti incuriosito e affascinato da quegli strani congegni usati sul palco: alla fine è solo un altro sistema utile a catturare l'attenzione.

Quindi di quali strumenti fai-da-te puoi fare l'uso migliore?


Il suono più particolare e coinvolgente che si voglia ottenere deriva spesso dalle fonti più inattese, addirittura dalle stelle e dai pianeti! - con una tecnica chiamata 'sismologia stellare'. Sviluppare la tua personale tecnica espressiva è tutta una questione di esplorazione e sperimentazione e gli strumenti artigianali sono una risorsa eccellente per qualsiasi tipo di musica. Di seguito troverai una breve lista di risorse e strumenti scoperti o creati dal nulla che spero ispireranno i tuoi progetti.

Una (dis)carica di percussioni

Un modo facile e divertente da sperimentare per produrre le percussioni è andare nella discarica della tua città portandoti dietro le bacchette e il registratore portatile per la campionaturaf. Non dovrai far altro che andare in giro a tamburellare sugli oggetti che incontri e registrare i campioni dei suoni risultanti, che andrai poi ad applicare con un sampler al tuo concerto o alla tua registrazione.. Un altro posto dove trovare quegli eccitanti tump!, clang!, sbam! è la cucina.

In The Earth Died Screaming, Tom Waits registrò il rumore che fa una tavoletta di legno sbattuta contro un cordolo di cemento e lo aggiunse alla batteria preregistrata: ricreò così l'atmosfera selvaggia delle tribù pigmee o indonesiane; un altro eccezionale esempio di percussioni fai-da-te è Monster Tubulum.

Scratchare sull'inner groove di un vinile

Nick Zammuto dei The Books ha inventato una tecnica per scratchare direttamente nel solco interno di un vinile: è una modalità insolita per ottenere un suono analogico ben definito che ti permetterà di inserire e scandire le battute con facilità e precisione. E' perfetto sia per i live che per le registrazioni, oltre che per i dischi autoprodotti. Date un'occhiata a questo video su YouTube che vi spiega come creare i vostri suoni analogici.

La chitarra elettrica... a una sola corda

Altrimenti detta Diddley Bow o Unitar, è fantastica da usare nei live perché produce un suono potente mentre ipnotizza visivamente l'audience. Serve da arredo scenico e la sua attrattiva ha come unico limite la vostra fantasia: nella scena iniziale del video di It Might Get Loud, Jack White usa proprio un Diddley Bow. Se volete costruirvene uno, guardatevi quest'altro video su YouTube.

Un microfono a contatto con... qualsiasi cosa che vibri

I microfoni a contatto sono incredibilmente a buon mercato, sono facili da usare e puoi persino costruirtene uno da solo! E' sufficiente disporre di qualsiasi oggetto produca una vibrazione, anche minima, e il tuo strumento - unico al mondo - è fatto. Il mio compagno di band - nonché produttore musicale - Nikola Jeremic ha inventato lo Springaton che ho usato in molte delle mie registrazioni e nei concerti. Sostanzialmente è un aggeggio con una cassa di risonanza, un microfono a contatto e diverse molle in metallo, ognuna con la sua frequenza di vibrazione. Funziona al suo meglio se riesci a costruirne uno con molle sintonizzate su tonalità raggruppate in ottave.

Strumenti a fiato

Un altro strumento che ti puoi costruire in autonomia aggiungendoci un microfono a contatto è il Didgeridoo degli indigeni australiani. Su qualsiasi strumento realizzabile partendo da un microfono a contatto puoi anche aggiungere pedali a effetti per accentuare il suono e persino per ripetere battute e fraseggi.

I fiati più comuni sono flauti e pifferi, che assieme alle percussioni sono i più antichi strumenti musicali conosciuti. Puoi farli in argilla, legno, plastica ecc. Sono funzionali e al tempo stesso decorativi e artistici. C'è gente che si è costruita con le proprie mani sassofoni in bambù!

Strumenti che non suonano ma cantano

Con gli oggetti casalinghi puoi realizzare i tuoi strumenti musicali senza grande lavoro o sostanziali modifiche. Un esempio è il bicchiere di cristallo che produce diversi suoni a seconda della forma e di quanto lo riempi. Ho campionato uno di questi risultati per creare l'atmosfera e impostare lo sfondo musicale di alcuni miei pezzi acustici. Un altro generatore di melodie di sicuro effetto è la sega musicale, in pratica una semplice sega a mano suonata con l'archetto del violino. E' piuttosto semplice imparare a suonarla ed è una cosa che cattura sempre l'attenzione. Del tutto simile al bicchiere di cristallo o theremin, è come quest'ultimo capace di produrre misteriose tonalità eteree in un continuo glissando (cioè scorrendo da un tono a un altro).

Usa il tuo corpo

Un altro fantastico strumento fai-da-te unplugged è il corpo umano. E' in grado di generare una vasta gamma di suoni interessanti, proprio come una beat box. La mia preferita è la tromba a bocca. Qui potete sentire un TED Talk che presenta Tom Thum e la sua 'orchestra da bocca'.

Tutto è possibile

Quando costruisci i tuoi personali strumenti musicali, tutto è possibile. Un grande e rivoluzionario inventore di strumenti musicali artigianali, ad esempio, è stato Harry Partch, che nella metà del secolo scorso cambiò il modo in cui i musicisti pensavano le tonalità e le intonazioni . Un altro mezzo interessante per avere un'idea di cosa sia possibile fare con gli strumenti fatti in casa è l'Anarchestra.Scenari sempre più evoluti si stanno rapidamente aprendo nel mondo della nuova musica, che sta guadagnando un'attenzione in costante crescita.

Produrre suoni inconsueti con strani manufatti musicali sta raggiungendo una popolarità via via maggiore tra gli artisti indipendenti: io vi consiglio caldamente di cimentarvi in questa avventura se desiderate che la vostra musica esca dal coro e per far sì che possiate instaurare una sintonia impossibile da ricreare con gli strumenti ordinari: imparerete molto sul suono e sulla musica e in più vi divertirete un mondo a dare un nome agli strumenti da voi costruiti.

Tenete sempre a mente che qualsiasi strumento sia mai stato inventato fu letteralmente forgiato dalle mani di una singola persona, molto prima di essere prodotto in serie. Sono passati solo 67.000 anni dall'invenzione degli strumenti musicali: il loro valore cerimoniale e artigianale è ancora ben vivo e presente.

Condividi questo articolo su
Newsletter iMusician

Resta aggiornato

Rimani aggiornato su tutte le ultime notizie, tendenze, consigli, trucchi sul mondo della musica. Tutto ciò di cui hai bisogno per far crescere la tua carriera musicale direttamente nella tua casella di posta elettronica.

Loading...