Skip to main content

💸NOVITÀ: Condividi i tuoi guadagni in modo semplice con Revenue Splits💸

Scopri di più QUI
iMusician logo
Tutti i blog post

IA in musica: implicazioni per gli artisti/ le artiste

  • Martina
  • 09 agosto 2023, mercoledì
Condividi questo articolo su
AI in music

Intelligenza artificiale - tutti ne hanno sentito parlare e tutti ne stanno parlando. In realtà, difficilmente troveresti un argomento più caldo e rivoluzionario dell'IA in questo momento. Nella musica, come in qualsiasi settore creativo, l'IA sembra essere portatrice di cattive notizie, disturbando l'industria musicale e alla fine sostituendo gli artisti/le artiste della vita reale.

Tuttavia, non è necessariamente così. In questo articolo, affronteremo le basi sull'IA nella musica e delineeremo le sue implicazioni positive per gli artisti/le artiste indipendenti.

Cos'è l'IA e come viene applicata?

In generale, l'intelligenza artificiale (IA) si riferisce alla simulazione o all'approssimazione dell'intelligenza umana da parte di macchine codificate tramite software. In altre parole, è la capacità di una macchina di svolgere funzioni che associamo alle menti umane e che tradizionalmente richiedono intelligenza umana.

Un termine particolarmente importante legato all'IA è il cosiddetto "machine learning", che si riferisce a una branca dell'IA che consente ai sistemi di imparare e migliorare dall'esperienza senza essere programmati esplicitamente. Esempi del mondo reale di apprendimento automatico includono il riconoscimento facciale o vocale, l'ottimizzazione dei social media, la filtratura delle email di spam, le raccomandazioni di prodotti, ecc.

Non è un segreto che, soprattutto in passato, quando la maggior parte delle persone sentiva il termine "intelligenza artificiale", la prima cosa a cui pensava erano i robot. Ciò è stato principalmente causato dai blockbuster hollywoodiani e dai romanzi che creavano storie su macchine simili all'essere umano e la loro (non molto riuscita) integrazione nella vita delle persone.

Come sappiamo, la maggior parte di queste narrazioni non ha un lieto fine. In particolare, ritraggono i robot come i distruttori ultimi dell'umanità. Anche DALL-E 2 di OpenAI, uno dei più prominenti generatori di immagini basato su IA di oggi, risponde con immagini di robot quando gli viene chiesto di generare illustrazioni che rappresentino l'IA. E non tutte hanno un'atmosfera molto positiva attorno a loro.

Tuttavia, la realtà è leggermente diversa. Certo, ci sono effettivamente aziende di robotica che progettano e realizzano robot alimentati da IA, che vengono poi utilizzati in una varietà di settori. Ad esempio, Boston Dynamics sviluppa robot umanoidi per rendere il lavoro delle persone più facile, efficace e sicuro, mentre Hanson Robotics cerca di utilizzare le proprie invenzioni in settori come la medicina, l'educazione o l'intrattenimento. Tuttavia, come puoi vedere nel video qui sotto, i robot di Boston Dynamics sono in un certo senso pensati anche per l'intrattenimento.

Please accept marketing cookies to view this content.

Inoltre, è stato solo l'anno scorso che i "generative pre-trained transformers", di cui di gran lunga il più popolare è ChatGPT, hanno portato l'intelligenza artificiale nel mainstream. Di conseguenza, mentre alcuni di noi ancora associano il termine IA ai robot, altri lo considerano sinonimo di ChatGPT. Tuttavia, la robotica e i modelli GPT rappresentano solo una piccola frazione dei modi e dei settori in cui viene utilizzata l'IA.

IA nell’industria musicale

Nell'industria musicale, la tecnologia dell'IA ha lentamente rivoluzionato tutte le sue aree, dalla produzione musicale all'analisi dei dati, agli algoritmi per la raccomandazione, e persino alla scrittura e composizione musicale. Cherie Fu, fondatrice della rete di ricerca e intelligence per la nuova musica Water & Music, ha identificato l'IA come forse "la tecnologia più disruptiva per l'industria musicale dalla era della pirateria di Napster".

Questo perché la tecnologia porta con sé una serie di sfide, costringendoci in ultima analisi a ripensare la nostra comprensione tradizionale della creatività, della proprietà, dell'attribuzione e dell'etica.

Generatori musicali basati su IA

Solo nell’ultimo anno e mezzo, decine di diversi strumenti e piattaforme musicali basati su IA sono stati rilasciati sia da aziende indipendenti che da grandi aziende tech, come Google, OpenAI o ByteDance. Questi strumenti consentono agli utenti di generare brani originali su misura in pochi secondi utilizzando solo una richiesta di testo.

All'improvviso, persone senza esperienza, conoscenza o competenze pregresse possono creare la propria musica, pubblicarla sui servizi di streaming e generare guadagni da essa. Ci sono segnalazioni di centinaia di migliaia di brani generati da IA che possono essere ascoltati sui servizi di streaming, tra cui Spotify, Apple Music, Amazon Music e altri.

Questo non è necessariamente una cosa negativa, soprattutto per coloro che aspirano a diventare musicisti ma che non hanno opportunità, supporto o risorse finanziarie per iniziare il loro percorso musicale in altro modo. Tuttavia, ci sono anche creatori che utilizzano strumenti basati su IA per generare musica e clonare le voci di altri artisti. È stato il caso più evidente di una canzone chiamata 'Heart On My Sleeve' che presentava le voci dei musicisti Drake e The Weeknd.

Il brano, diventato virale su TikTok e accumulato più di 8 milioni di visualizzazioni, è stato creato dall'utente della piattaforma Ghostwriter997, utilizzando l'IA e frammenti sonori precedenti delle voci degli artisti/le artiste. Il risultato è una canzone completamente generata da IA che mira a imitare non solo le voci dei musicisti, ma anche il loro stile di scrittura e di composizione.

Ora, per coloro che sono familiari con le accuse di ghostwriting contro Drake, il nome dell'utente di TikTok potrebbe sembrare leggermente divertente. Tuttavia, sono proprio persone come i ghostwriter e altri che si sentono eclissati dalle major discografiche a credere che la musica generata da IA possa alla fine portare alla democratizzazione della musica.

La canzone 'Heart On My Sleeve' è stata alla fine rimossa da tutti i servizi di streaming, compreso YouTube, a causa di reclami di violazione del copyright. Tuttavia, rimane la domanda se tale creazione musicale sia etica e quali regolamentazioni debbano essere messe in atto per garantire condizioni eque per i musicisti che creano la propria musica senza utilizzare IA o altri strumenti di supporto.

A drawing of artifical intelligence

Implicazioni dell'IA per tutti/e gli artisti/le artiste

1. Aiutare i musicisti/ le musiciste a raggiungere il loro pubblico di riferimento con la loro musica

Un vantaggio chiave dell'IA è la sua capacità di analizzare una vasta quantità di dati per identificare pattern, prevedere tendenze emergenti nel settore e scoprire correlazioni nel consumo di musica. Anche se tali strumenti vengono ancora utilizzati principalmente dalle grandi aziende, possono alla fine aiutare i musicisti e i produttori a creare musica che è più probabile che risuoni con il loro pubblico di riferimento.

L'IA riceve dati principalmente da varie piattaforme di streaming e social media come Spotify, Amazon Music, Instagram o YouTube. Questi dati includono una varietà di metriche che riflettono le performance di un musicista, come il numero di visualizzazioni e stream, nonché l'engagement, compresi dati su like, commenti, condivisioni, ecc. Inoltre, i modelli di IA possono analizzare segnali audio, testi e altri metadati.

Una volta raccolti tutti i dati, gli algoritmi di machine learning sono in grado di analizzarli e identificare pattern e tendenze che possono mostrare se un artista sta guadagnando popolarità ed è destinato a un grande successo commerciale con la sua arte attuale. Queste informazioni possono anche aiutare i musicisti a comprendere meglio le preferenze del loro pubblico e quindi prendere decisioni basate sui dati.

I modelli di algoritmi di IA vengono già impiegati dalle piattaforme di streaming come sistemi di raccomandazione. Lo scopo di tali sistemi è analizzare le abitudini d'ascolto, i modelli, le preferenze e i comportamenti degli utenti per fornire loro raccomandazioni musicali personalizzate. Questo, se funziona bene, può beneficiare i musicisti raccomandando e inserendo la loro m

2. Strumenti basati su IA per superare i blocchi creativi

I blocchi creativi non sono affatto rari tra i musicisti/le musiciste e gli artisti/le artiste. La parte peggiore è che non si sa mai quando colpiranno. Potresti lavorare su una melodia o su testi per mesi o giorni e ancora sperimentare un momento in cui non sai cosa fare dopo. Creatività e ispirazione sono entrambe introvabili e potresti iniziare a sentirti un po' smarrito.

Gli strumenti basati su IA possono essere incredibilmente utili in tali situazioni. Se stai lottando con la melodia della tua prossima canzone, i generatori musicali basati su IA che abbiamo menzionato all'inizio di questo articolo, come Soundraw, Boomy o Soundful, possono diventare il supporto di cui hai bisogno.

L'obiettivo finale non è far sì che lo strumento generi una melodia che ti piace (anche se questo potrebbe essere il caso), ma piuttosto aumentare la tua creatività. Di conseguenza, potresti finire per ricevere interessanti suggerimenti improvvisati, generando nuove idee e concetti ed esplorando armonie e suoni unici.


Lo stesso principio può essere applicato alla scrittura dei testi. Generatori di testo come ChatGPT, Scribe, o Chatsonic, possono aiutarti a definire l'angolazione e la prospettiva da cui desideri scrivere o suggerire parole che si inseriscono perfettamente nella tua canzone. Puoi anche cercare sinonimi o contrari per le parole e scoprire frasi insolite. In altre parole, i generatori di testo possono generare qualsiasi cosa e quasi tutto (poiché sono in continua evoluzione)!

3. Strumenti di produzione e mastering basati su IA

L'IA può essere un grande assistente durante il processo di produzione e, in particolare, di mastering della tua musica. Vari strumenti di mastering basati su IA consentono l'automazione di alcune attività ripetitive mentre migliorano la qualità del suono delle registrazioni. Gli algoritmi di IA possono, ad esempio, rilevare e rimuovere il rumore di fondo, migliorare la qualità audio, correggere errori di timing o errori di tonalità nelle registrazioni vocali o addirittura stimolare e aumentare il suono di diversi strumenti musicali.

Inoltre, gli strumenti basati su IA possono analizzare ed ottimizzare i processi di mixing e mastering, rendendoli più facili, meno dispendiosi in termini di tempo e meno costosi (non è necessario pagare un professionista per avere il tuo brano masterizzato) per artisti/le artiste e produttori per ottenere il suono desiderato, bilanciato e rifinito.


Da iMusician, offriamo il nostro proprio strumento di Mastering Istantaneo basato su IA che ti consente di avere il tuo brano rifinito e pronto per la pubblicazione in pochi minuti. Lo strumento professionale ma conveniente utilizza il machine learning e offre opzioni di mastering specifiche per il genere per assicurare che la tua canzone suoni sempre al meglio.

4. ChatGPT come il tuo assistente virtuale definitivo

Come potresti già sapere, ChatGPT è una forma di IA generativa, simile ai chatbot automatizzati e ai servizi che si trovano oggi comunemente sui siti web di assistenza clienti. Le persone possono far domande, apportare modifiche alle loro richieste o chiedere chiarimenti sulle risposte. In altre parole, ti consente di specificare il tuo argomento e di avere una conversazione completa al riguardo.

La cosa interessante di ChatGPT, rispetto ad altri strumenti come Google, è che non agisce come un motore di ricerca tradizionale. Invece, prende e sintetizza informazioni da varie fonti per creare qualcosa di "nuovo" e "unico" per uno scopo specifico e/o con una particolare prospettiva in mente.

Ciò può avere varie utilità specificamente per musicisti e artisti. Hai bisogno di una mano per la tua biografia da artista, un comunicato stampa o, diciamo, per creare il tuo brand da artista? Nessun problema! ChatGPT può creare qualcosa di più o meno specifico alle tue esigenze, tenendo conto della tua posizione, del tuo pubblico di riferimento, delle caratteristiche dell'artista (come il genere, gli stili musicali, l'esperienza, ecc.) o della lunghezza preferita del testo.

Detto questo, qualunque cosa ChatGPT generi, non otterrai risultati al 100% finiti. Potresti comunque dover personalizzare il prodotto e aggiungere dettagli su di te e sulla tua musica che il generatore semplicemente non possiede. Ciò significa che lo scopo di ChatGPT non è fare tutto il lavoro al posto tuo, ma agire come punto di partenza nel processo creativo.

Dovresti anche tenere presente che il tono di voce di ChatGPT potrebbe sembrare un po' "innaturale", ovvero non dice/scrive le cose nel modo in cui lo faresti tu. Otterrai un pezzo di testo su cui potrai lavorare finché non sembra corretto.

Come abbiamo illustrato, ChatGPT può generare qualsiasi tipo di testo, e gli esperti affermano che potrebbe essere lo strumento perfetto per la creazione di contenuti relativi alla musica. Ciò include anche attività di coinvolgimento del pubblico, come didascalie per post sui social media, risposte ai DM o articoli per blog.

Ancora una volta, questo non significa che farai una richiesta a ChatGPT e copierai e incollerai la sua risposta, come suggeriscono alcune fonti. Invece, otterrai un testo modificabile che potrai successivamente emendare in base alle tue esigenze o dal quale potrai trarre ispirazione (specialmente nel caso degli articoli per blog).

Tuttavia, fai attenzione alla correttezza delle informazioni che ti vengono fornite. Non c'è garanzia che i dati generati da ChatGPT nei testi siano completamente o definitivamente veri. Naturalmente, nella maggior parte dei casi, vorrai avere copie create su di te e sulla tua musica, ma se dovessi fare dei post o commenti basati su fatti, è essenziale che tutti i dati siano corretti.

Utilizzare ChatGPT per generare liste e piani

Oltre a generare testi per la creazione di contenuti, ChatGPT può essere utilizzato anche come strumento di pianificazione e organizzazione. Questo può essere utile quando stai pianificando un tour, creando una strategia di marketing o semplicemente facendo qualcosa che richiede un piano, un itinerario o una lista.

Pianificare un tour, ad esempio, è di solito un processo lungo durante il quale è necessario affrontare molte attività. Pertanto, è consigliabile compilare un itinerario, ma farlo da soli potrebbe richiedere molto tempo ed energia che potresti preferire dedicare alla creazione di musica.

ChatGPT può prendere i dettagli che fornisci sul tour, ad esempio luogo, durata, budget, pubblico di riferimento, e trasformarli in un itinerario personalizzato alle tue esigenze. Lo stesso principio può essere applicato al tuo piano di promozione.

Fornisci semplicemente le informazioni relative alle tue attività di promozione (ad esempio, che tipo di attività e approssimativamente quando) e guarda il generatore trasformarle in un piano organizzato in pochi secondi. Come detto in precedenza, è importante che tu riveda attentamente il testo che ti è stato fornito per confermare che tutti i dati inclusi siano corretti prima di iniziare a usarlo. Se sei incerto su alcune specifiche tecniche, non esitare a chiedere a un professionista del settore.

Conclusione

L'intelligenza artificiale può e cambierà notevolmente le cose, indipendentemente dal settore o dall'ambito di competenza. Potrebbe sembrare che farà più male che bene, ma la verità è che ci sono sicuramente alcune implicazioni positive.

Per i musicisti/le musiciste, l'IA può essere di grande aiuto durante i loro processi creativi, rendendoli più facili, meno vincolanti in termini di tempo e più entusiasmanti. Anche se non vuoi utilizzare generatori basati su IA per creare musica e scrivere testi, puoi trarre ispirazione da loro.

Puoi anche utilizzare gli strumenti per aiutarti a organizzare e pianificare meglio i tuoi progetti e per sapere quali decisioni musicali dovresti prendere successivamente in relazione al tuo pubblico di riferimento. Inoltre, la produzione della tua musica non è mai stata così facile con l'aiuto degli strumenti di mastering basati su IA.

Vuoi saperne di più su come l'IA può aiutarti come artista indipendente? Allora assicurati di leggere il nostro articolo sui generatori di opere d'arte basati su IA!

Tutto pronto per pubblicare la tua musica?

Distribuisci la tua musica sulla più ampia selezione di piattaforme di streaming e negozi online a livello globale.

Inizia ora
Share Post:
Condividi questo articolo su
Newsletter iMusician

Tutto ciò che ti serve.
In un solo posto.

I nostri consigli per avere successo nel mondo della musica, offerte speciali e le ultime novità da parte di iMusician direttamente nella tua casella di posta! Tutto ciò di cui hai bisogno per coltivare la tua carriera musicale.

Newsletter iMusician

Tutto ciò che ti serve.
In un solo posto.

I nostri consigli per avere successo nel mondo della musica, offerte speciali e le ultime novità da parte di iMusician direttamente nella tua casella di posta! Tutto ciò di cui hai bisogno per coltivare la tua carriera musicale.

Loading...