Skip to main content

OFFERTA LIMITATA: Risparmia il 20% sui nostri abbonamenti ANNUALI 🤑

Approfitta Ora
iMusician logo
SPRING SPECIAL
Tutti i blog post

10 città che ogni amante della musica classica dovrebbe visitare

  • Martina
  • 26 febbraio 2024, lunedì
Condividi questo articolo su
Top Citities Classical Music - iMusician

La musica ci può far viaggiare verso mete diverse, a livello sia emotivo che geografico. Il luogo di nascita di certe composizioni e dei relativi autori ha sicuramente contribuito in maniera decisiva a plasmare la musica, i suoi generi e i suoi stili.

In questo articolo ci immergeremo nella musica classica, facendo un salto in luoghi che hanno avuto un ruolo essenziale nella storia e nello sviluppo del genere (e che sono anche bellissimi da visitare a prescindere). Partiamo insieme per un breve viaggio intorno al mondo?

1. Vienna, Austria

Decidere quale città da posizionare in cima alla lista è stato fin troppo facile. Vienna, la capitale austriaca che emana bellezza, accoglienza ed eleganza, è spesso considerata la capitale mondiale della musica classica. Vienna ha un patrimonio musicale profondo e di lunga data e ha rappresentato la casa, la culla creativa o un luogo di epifanie ispiratrici per numerosi compositori di fama mondiale nel corso dei secoli.

Mentre personaggi come Franz Schubert, Johann Strauss I o Johann Strauss II (noti anche come il Padre e il Figlio) sono proprio nati a Vienna, nomi come Mozart, Haydn, Beethoven, Brahms o Bruckner (tra i tanti) sono stati associati alla città in qualità di viaggiatori e figure di passaggio, e vi si avventurarono attratti dall’incredbile scena musicale.

Ma la storia della musica classica a Vienna non si conclude certo alla fine del XIX secolo (per intenderci, Johann Strauss II morì nel 1899). Anzi, la città rimane tuttora significativa nell'ambito di questo genere. Oltre a onorare famosi compositori e musicisti che hanno trascorso parte della loro vita in città attraverso monumenti e residenze storiche, Vienna continua a celebrare la musica classica attraverso gli artisti di oggi, tramite eventi sfarzosi e prestigiose istituzioni musicali.

È sede di una delle migliori orchestre di musica classica del mondo, la Filarmonica di Vienna, che dal 1939 tiene ogni anno il Concerto di Capodanno di Vienna. Sebbene l'orchestra abbia una storia complessa e lo spettacolo sia stato originariamente organizzato come "parte della propaganda del regime nazista", oggi è considerato uno degli eventi di musica classica più significativi al mondo. Inoltre, ogni anno viene trasmesso in TV e alla radio in più di 90 Paesi del mondo!

Il Concerto di Capodanno è uno dei tanti eventi che onorano il genere in città. Ci sono anche l'annuale Ballo Viennese, il Concerto notturno estivo di Schönbrunn (anche questo presentato dalla Filarmonica di Vienna) o il Festival AMADEUS di Vienna.

Vienna - iMusician

2. Salisburgo, Austria

Rimaniamo in Austria ancora per un po'. Salisburgo è la città natale di Wolfgang Amadeus Mozart, compositore prolifico e molto influente del periodo classico. Bambino prodigio, Mozart iniziò a comporre alla tenera età di cinque anni, producendo più di 800 opere durante la sua breve carriera.

Tuttavia, la città di Salisburgo ha influenzato in modo significativo il campo della musica molto prima della nascita di Mozart. Nel 1617, l'opera "Orfeo" di Claudio Monteverdi fu rappresentata al locale Steintheater Hellbrunn, diventando così la prima rappresentazione operistica al di fuori dell'Italia.

Salisburgo è anche la sede di due importanti festival di musica classica: il Festival di Salisburgo, fondato nel 1920 e incentrato principalmente sulle opere di Mozart, e il Festival di Pasqua di Salisburgo, creato da Herbert by Karajam nel 1969, che vede la partecipazione dei Berliner Philharmoniker.

Salzburg - iMusician

3. Lipsia, Germania

Lipsia è conosciuta soprattutto come la città in cui Johann Sebastian Bach (originario di Eisenach) trascorse gli ultimi 27 anni della sua vita, lavorando come direttore del coro della Chiesa di San Tommaso. Tuttavia, Lipsia rappresenta molto più della semplice residenza di Bach.

È il luogo in cui Robert Schumann, uno dei più grandi compositori dell'epoca romantica, conobbe sua moglie, Clara Wieck, che divenne una delle pianiste più apprezzate dell'epoca.

Inoltre, nel 1843, il compositore Felix Mendelsohn Bartholdy fondò a Lipsia un Conservatorio di Musica, oggi la più antica università di musica della Germania (l'Università di Musica e Teatro di Lipsia).

Leipzig - iMusician

4. Praga, Repubblica Ceca

Praga è stata una delle città culturali d'Europa più rilevanti nel corso della sua storia. Divenne capitale dell'Impero Romano nel XIV secolo sotto l'imperatore Carlo IV e fiorì nuovamente come centro dell'umanesimo nel XVI secolo durante il regno dell'imperatore Rodolfo II.

L'importanza della città crebbe anche per quanto riguarda la musica classica. La società culturale praghese ha avuto un ruolo essenziale nella carriera di Mozart, che vi ha eseguito la prima di molte sue importanti opere, tra cui figurano Don Giovanni e La clemenza di Tito, e ha elogiato la città nella sua Sinfonia n. 38 (nota anche come Sinfonia di Praga).

Inoltre, la città è stata legata ad alcuni dei più rinomati compositori cechi che vi si recarono alla ricerca di ispirazione. Bedřich Smetana commemorò Praga nella serie di sei poemi sinfonici intitolata Má Vlast (La mia patria). Nel frattempo, Antonín Dvořák gettò le basi della sua carriera nella città prima di diventare un compositore di fama internazionale e direttore del National Conservatory of Music of America di New York.

Altri nomi associati a Praga sono Leoš Janáček, Bohuslav Martinů o Zdeněk Fibich, la maggior parte dei quali viene celebrata attraverso il Festival Internazionale di Musica Primavera di Praga, che si tiene ogni anno dal 1946.

Prague - iMusician

5. Londra, Regno Unito

Londra è stata la culla professionale di molti compositori inglesi, tra cui Henry Purcell (che vi è nato), Edward Elgar, Benjamin Britten e Ralph Vaughan Williams. Inoltre, è diventata una residenza temporanea o una casa adottiva per diversi compositori stranieri.

Mozart vi compose la sua prima sinfonia, mentre George Frideric Handel (originario di Halle, Germania) fu la maggior figura di spicco della musica classica britannica all'inizio del XVIII secolo. Anche altri compositori trascorsero periodi significativi a Londra, come Mendelssohn, Bartók e Haydn; quest'ultimo ha commemorato la città nella sua serie di Sinfonie londinesi.

Sebbene oggi la musica classica a Londra sia piuttosto in ombra rispetto alla musica popolare, la città rimane significativa per il genere. Ad esempio, vi hanno sede molti istituti di formazione che offrono corsi di musica classica, tra cui la Royal Academy of Music e il Royal College of Music. Ogni anno, inoltre, gli appassionati di musica classica possono assistere ai BBC Proms, un festival estivo di otto settimane di concerti quotidiani che si tengono prevalentemente nella splendida Royal Albert Hall.

London - iMusician

6. New York, the USA

New York divenne il centro della musica classica europea tra la fine del XVIII e l'inizio del XIX secolo, con la formazione della New York Philharmonic nel 1842 che contribuì a consolidare la reputazione della città. Nel corso del secolo e mezzo successivo, New York divenne casa e rifugio per molti compositori americani e stranieri.

Edward McDowell, originario di New York, fu una figura influente alla fine del XIX secolo, seguito da Charles Griffes. Il più noto compositore newyorkese e compositore classico americano di qualsiasi genere fu George Gershwin, la cui opera è stata profondamente adattata per l'uso nel cinema e nella televisione.

Non bisogna dimenticare Bernstein, Dvořák, Iver, Varèse e Bartók, che hanno tutti trascorso parti essenziali della loro carriera professionale a New York.

New York - iMusician

7. Bergen, Norvegia

Bergen potrebbe essere una scelta sorprendente, ma è sia una splendida città che il luogo di nascita del più famoso compositore norvegese, Edward Grieg. Grieg è stato una delle figure di spicco dell'epoca romantica e ha ricevuto consensi soprattutto per l’integrazione della musica popolare norvegese nelle sue composizioni.

La presenza di Grieg si avverte in tutta Bergen. Ci sono numerose statue che raffigurano la sua immagine e molte istituzioni culturali che portano il suo nome. Tra questi, il più grande edificio per concerti della città (Grieg Hall), la scuola di musica (Grieg Academy) e il coro professionale (Edvard Grieg Kor).

Bergen - iMusician

8. Napoli, Italia

Napoli è famosa per molte cose, tra cui la pizza margherita, le sue 500 chiese, Maradona e la musica! La città è stata un centro cruciale per i compositori d'opera, in particolare nel XVIII secolo, contribuendo a rimodellare il genere nella forma che conosciamo oggi.

Alcune figure di spicco furono Domenico Scarlatti, Giovanni Battista Pergolesi, Nicola Porpora e Gioacchino Rossini, che divenne famoso anche come uno dei direttori artistici del rinomato Teatro di San Carlo, che si trova proprio a Napoli.

Naples - iMusician

9. Milano, Italia

Se Napoli è sicuramente stata un centro nevralgico dell'opera, Milano ne rappresentava il cuore assoluto. Il grande teatro dell'opera, il Teatro Alla Scala (noto anche solo come "La Scala"), fu inaugurato nel 1778 e divenne ben presto una calamita per le figure di spicco dell'opera e del balletto, sia in Italia che all'estero.

Il compositore Giuseppe Verdi, che ha dominato la scena operistica italiana nel XIX secolo, non solo si è esibito ripetutamente ma ha anche speso i suoi ultimi giorni a Milano. Ancora oggi, il suo ricordo è presente nella Casa Verdi, che si trova in città e attualmente funge da fondazione, galleria e sede di eventi.

Milan - iMusician

10. Parigi, Francia

Abbiamo già parlato della capitale mondiale della musica classica. Ora è giunto il momento di concentrarci sulla città delle arti, ovvero Parigi. La storia della musica a Parigi risale al XII secolo, quando fu istituita una scuola di polifonia a Notre Dame, per poi continuare con la popolarità dei Trobadours e l'epoca del Rinascimento.

L'epoca barocca fu influenzata da compositori come Lully e Rameau, noti soprattutto per le loro opere, Charpentier e Couperin. Alla fine del XIX secolo, Parigi divenne un importante centro per la musica sinfonica, il balletto e l'opera, attirando grandi maestri da tutta la Francia e dal mondo.

Tra questi, compositori come Verdi, Chopin, Liszt e Offenbach, che si recarono a Parigi per plasmare la cultura e la società locale, o i francesi Berlioz, Massenet, Debussy e Satie.

Paris - iMusician

Tutto pronto per pubblicare la tua musica?

Distribuisci la tua musica sulla più ampia selezione di piattaforme di streaming e negozi online a livello globale.

Inizia ora
Share Post:
Condividi questo articolo su
Newsletter iMusician

Tutto ciò che ti serve.
In un solo posto.

I nostri consigli per avere successo nel mondo della musica, offerte speciali e le ultime novità da parte di iMusician direttamente nella tua casella di posta! Tutto ciò di cui hai bisogno per coltivare la tua carriera musicale.