Skip to main content

Prova ora Artist Page gratuitamente! 💅

Scopri di più qui
iMusician logo
Tutti i blog post

Realtà virtuale e aumentata per la musica

Condividi questo articolo su
VR1600

La realtà virtuale è qui, e le sue potenzialità per i musicisti si stanno già manifestando, sia per quanto riguarda l'attenzione dei fans, che riguardo alle sincronizzazioni. Questo perché senza musica o effetti sonori in generale, ogni esperienza di RV risulta noiosa ed irreale. Certo, tuttora sembra strampalato indossare una maschera da cyborg per tuffarsi in un mondo che nessun altro vede. Ma chiunque abbia avuto la possibilità di sperimentare questa tecnologia avrà capito com'è difficile distinguere la realtà reale dall'altra.In parole povere, la RV combina una visione a 360 gradi con immagini in 3D: l'equivalente visivo del suono surround. Le immagini poi vengono assemblate, in un procedimento che in gergo tecnico si chiama "stitching". Meglio viene svolta quest'operazione, e più realistica sarà l'esperienza. Al giorno d'oggi, sono sul mercato sistemi di telecamere che permettono un'esperienza visuale senza strappi. La NextVR è una società che afferma di avere un sistema di questo tipo. Il fatto che Live Nation, il maggior organizzatore di concerti al mondo, consenta a questa società di registrare i suoi eventi e di renderli disponibili in RV suggerisce che la NextVR non esagera.

Sul palco, dal vivo, con la band

Il sistema con cui la società comprime i dati con una sua tecnologia proprietaria, unito alle telecamere ad alta definizione che adopera, porta ad un'esperienza visuale ottimale. Quindi, se non ce la fai ad andare di persona, puoi vedere il concerto da casa. La chicca: puoi scegliere tra diversi punti di vista, a seconda di dove sono piazzate le telecamere nello stadio, arena o discoteca. Davanti al palco, sul palco stesso, dall'ultima fila, dal tetto dello stadio. Le possibilità sono infinite.I gruppi che vogliono offrire qualcosa di veramente unico ai loro fans possono sistemare una telecamera sul palco, in mezzo all'azione, ed interagire con essa. Oppure gli artisti possono offrire qualcosa di ancor più interessante, come una visita virtuale al loro studio, o persino a casa loro. Puoi immaginare qualcosa di più affascinante che essere virtualmente presente nello studio di registrazione del tuo idolo, con una visione a 360 gradi? Potresti osservare cosa combina il musicista nella cabina di registrazione, quali comandi sta azionando il tecnico del suono, cosa fanno gli artisti ospiti mentre aspettano il loro turno. E questo è solo un esempio. Le possibilità sono infinite - virtualmente.

Cambiare la realtà

E tutto questo è possibile prima ancora che entri in gioco anche la Realtà Aumentata. Brad Allen, direttore esecutivo della NextVR, ci ha detto di un concerto dei Coldplay registrato dalla sua società. C'era un sipario nero dietro ad una delle telecamere, quindi bastava una vista a 180 gradi. Ma non c'era neanche alcuna ragione per sprecare capacità qualitative e banda per filmare una tenda nera. Ma questo non significa che uno sfondo noioso non possa essere sfruttato anch'esso. Ricordati che sei in una stanza virtuale: non c'è nulla che non possa essere generato. Perché non mettere un tasto virtuale con cui comprare prodotti in merchandising della band, o una lavagna con l'elenco dei prossimi concerti della tournée, con un link per acquistare il biglietto online? La natura interattiva di queste astuzie aumenta la sensazione di essere effettivamente presente all'evento.Si apre un mondo di nuove possibilità di interagire con i fans. certo, attualmente occorre un hardware piuttosto ingombrante - quegli occhialoni. Inoltre, un modello di qualità è piuttosto costoso. Ci sono anche alternative economiche, come Google Cardboard, per esempio, che trasforma il tuo smartphone in occhiali da RV. Però la qualità non basterà a rappresentare realisticamente gli scenari che abbiamo descritto, almeno non in modo credibile. Ma come ogni nuova tecnologia, anche la RV diventerà disponibile per tutti, nel tempo. Quando gli occhialoni ad alta tecnologia assomiglieranno ad un paio di occhiali Oakley - e costeranno come loro - la strada per l'adozione di massa sarà aperta. Comunque anche oggi puoi divertirti con la RV senza spendere denaro a palate.Hashplay è una società che promette di mettere chiunque in grado di creare facilmente luoghi di RV. I fondatori lo chiamano il “Wordpress per la RV”; una volta che è stata creata una stanza virtuale, puoi organizzare dei cosiddetti "hotspots" che ti consentiranno di incorporare audio, video, immagini e immagini in streaming in quella stanza. Immagina di accompagnare il lancio di una nuova raccolta con una stanza virtuale del genere, dove i tuoi fans potranno guardarsi intorno. Anteprima musicali e video possono essere incorporati in modo creativo in quella stanza... che non deve necessariamente essere una stanza. Potrebbe essere Marte, il Grand Canyon, o la punta di un iceberg.

Senza musica, dov'è il divertimento?

Come detto all'inizio, la maggior parte delle app, mondi, ed esperienze di RV hanno bisogno di musica, o almeno di suoni, per creare un'atmosfera. Questa necessità apre un nuovo mercato per gli artisti per concedere licenze d'uso. Come tutti sappiamo, l'industria musicale non è il contatto migliore quando si tratta di concedere licenze per le canzoni, anche se può sembrare assurdo. Si potrebbe pensare che il messaggio portato dalla rivoluzione dello streaming fosse stato abbastanza chiaro: nell'era digitale, le licenze devono poter essere ottenute facilmente, altrimenti lo sviluppo di nuove app si fermerà, semplicemente perché la musica non è disponibile. Da allora, però, non molto è cambiato. Quindi, se per caso sei un artista e un membro di una società per i diritti d'autore, la rivoluzione della RV potrebbe incitarti a far pressione su chi comanda perché si decidano ad aggiornare i loro modelli di gestione.Se, invece, ti stai già muovendo fuori dagli schemi tradizionali, la RV ti apre questo nuovo mondo che ha fame di musica. Proprio come il settore dei videogiochi, anche la RV cercherà della musica che non sia sotto il controllo della SIAE, GEMA eccetera. Quando accadrà, dovresti essere già pronto.

La RV incontra Blockchain

Infine, avventuriamoci brevemente nel mondo di Blockchain (l'autore è ancora convinto che sia la tecnologia più rivoluzionaria di tutti i tempi). Alcuni cervelloni si sono riuniti per cercare di combinare la RV e Blockchain, dato che non c'è ancora un formato standard per la realtà virtuale. Il loro scopo è di creare un formato di file che contenga i files audio e video, ma anche le licenze necessarie. E' chiamato .bc. "Questo formato contiene tutto quello che occorre per essere in grado di lavorare con una canzone: i contatti di tutte le persone coinvolte ed aventi diritto ad un compenso per il suo uso, a quanto ammontano i loro diritti d'autore, in quali paesi la canzone è disponibile, quando scade la licenza, ecc.", è quanto spiega Benji Rogers, uno di quei cervelloni. Grazie alla tecnologia di Blockchain, queste informazioni possono essere utilizzate automaticamente per suddividere il guadagno e trasferirlo a tutti gli aventi diritto, in tempo reale.

Condividi questo articolo su
Newsletter iMusician

Tutto ciò che ti serve.
In un solo posto.

I nostri consigli per avere successo nel mondo della musica, offerte speciali e le ultime novità da parte di iMusician direttamente nella tua casella di posta! Tutto ciò di cui hai bisogno per coltivare la tua carriera musicale.

Loading...